Lorenzo Di Bella

Lorenzo Di Bella
Italia, pianoforte

Così si è espresso il pianista Lazar Berman pochi mesi prima della sua scomparsa: “Lorenzo è un notevole pianista di talento, un brillante virtuoso, un emozionante e raffinato musicista. Io sono stato suo insegnante per tre anni e ho sempre ammirato la sua grande abilità tecnica e la sua forte personalità artistica ma soprattutto la sua voglia di parlare al pubblico…”.
Lorenzo Di Bella si è aggiudicato nel 2005 il Primo Premio e la Medaglia d’Oro al Concorso Pianistico Internazionale “Horowitz” di Kiev, unico italiano ad aver vinto un concorso pianistico in una nazione dell’ex Unione Sovietica. Dieci anni prima, nel 1995, si è aggiudicato il “Premio Venezia”, il più importante concorso pianistico nazionale a seguito del quale ha tenuto recital per le maggiori società concertistiche italiane.
Grande successo hanno riscosso le sue apparizioni al Festival dei Due Mondi di Spoleto, su invito personale del M° Giancarlo Menotti, al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro delle Muse di Ancona, nella Sala Michelangeli di Bolzano, alla Società dei Concerti di Milano, all’Auditorium “Parco della Musica” di Roma con l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, al Festival Liszt di Utrecht, all’ETH di Zurigo e inoltre ad Amburgo, Berlino, Praga, Cracovia, Sarajevo, Montreal, Ottawa, Denver, Pechino, Shanghai (Oriental Center), Wuhan, Xi’han. Nel 2013 ha eseguito l’integrale degli Etudes-Tableaux di Rachmaninov in due concerti, a Torino e Milano, all’interno della settima edizione del Festival MiTo-Settembre Musica.
La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi con orchestre quali: Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di San Remo, Orchestra Nazionale di O’Porto, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Ucraina, Orchestra Sinfonica di Nancy, Südwestdeutsche Philarmonie, Orchestra Sinfonica Villingen-Schwenningen, New World Philarmonic, Moravian Philarmonic Orchestra, West Bohemia Orchestra e Philarmonisches Kammerorchester Berlin. Ha collaborato con numerosi direttori tra cui James Conlon, Kirill Karabits, Vassylis Christopoulos, Reinhard Seehafer, Jorge Iwer, Zbinĕk Müller, Vladimir Sirenko, Michael Maciaszczyk, Michel Brousseau, David Crescenzi, Francesco Lanzillotta.
Lorenzo Di Bella compie i suoi studi musicali al Conservatorio “Rossini” di Pesaro dove si diploma con lode e menzione speciale nella classe di Bruno Bizzarri. Ha frequentato poi per cinque anni i corsi tenuti da Franco Scala e Lazar Berman presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola e, in seguito, i corsi presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sergio Perticaroli.
Dal 2016 è docente di pianoforte principale presso l’Istituto Statale Superiore di Studi Musicali “G. Braga” di Teramo.
Per meriti artistici nel 2006 gli è stato consegnato al Quirinale, dall’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il “Premio Sinopoli” in memoria del grande direttore d’orchestra scomparso nel 2001.

Ingresso

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

I concerti di PianoEchos ’’18